Politica - Italia

Agenzia delle Entrate, rimborsi: si prega di attendere, prego. Attendere, prego. Attendere, prego…

08/05/2017

Dalla data di presentazione (25/07/2016) della mia ultima dichiarazione dei redditi (“Unico 2016 persone fisiche”), contenuta nella ricevuta di presentazione telematica, sono passati più di 9 mesi e io sono ancora creditore nei confronti dell’Agenzia delle Entrate del credito di cui ho chiesto il rimborso di €8.000,00 (#ottomilaeuro) su €9.068,00 (importo a credito risultante dalla dichiarazione) di #tasseIRPEF che ho pagato in più.
Sono anche uno dei tanti #creditori dell’#AgenziadelleEntrate.

Coadiuvato dall’amico e Avv. Alberto Pasta, ho deciso di intraprendere delle azioni pacifiche e legittime – come la pubblicazione di questo articolo e, se necessario, di altri tipi di contributi – a tutela mia e di tutti quei contribuenti che hanno diritto al rimborso, che hanno atteso i tempi dell'Agenzia e che dovranno attendere i tempi dell'Agenzia. Sono infatti pienamente al corrente delle tempistiche di convalida e rimborso e le reputo eccessivamente lunghe, soprattutto in casi di emergenza e di urgenza, inaccettabili e irricevibili sia per me sia per tutti coloro che hanno diritto al rimborso, che hanno atteso gli attuali tempi dell’Agenzia delle Entrate e che dovranno attendere gli attuali tempi dell’Agenzia delle Entrate.

Il mio rimborso è stato acquisito in data 14/03/2017. Ho ritenuto e ritengo un mese già sufficiente per la convalida e l’erogazione del rimborso stesso. Nonostante questo, il 14 aprile 2017, ho dato all’Agenzia delle Entrate 16 gg addizionali di tempo per la convalida e l'erogazione del rimborso a favore dell'IBAN del mio conto corrente di cui loro sono a conoscenza.
Il sedicesimo giorno è già scaduto il 30 aprile 2017.
Per effetto delle festività di aprile, ho atteso la fine della prima settimana di maggio.
Ad oggi, gli €8.000,00 non sono arrivati sul mio conto corrente.
Ritengo insoddisfacente questa risposta da parte dell’Agenzia.
Ho deciso di pubblicare questo articolo che comunque sarebbe stato pubblicato anche in caso di ricezione delle €8.000,00 all’interno del periodo da me indicato all’Agenzia delle Entrate e di quello che ho atteso in più (prima settimana di maggio).

In Italia abbiamo infatti anche un altro problema da risolvere nel più breve tempo possibile: la lentezza della burocrazia, persino in tema di rimborsi di tasse pagate in più da #onesticontribuenti. Da risolvere nel più breve tempo possibile nell’interesse del Nostro Paese perché, generalmente parlando, anche la lentezza della burocrazia potrebbe far scappare dall’Italia non solo potenziali investitori o coloro che hanno già investito nel Bel Paese ma proprio anche gli onesti contribuenti come me che le tasse le hanno sempre pagate. Anzi, le hanno pagate in più!

Questa è appena diventata un’altra nostra battaglia politica che porteremo avanti. Nostra perché l’ho già condivisa con Alberto Pasta, Avvocato Patrocinante in Cassazione, e che voglio condividere con tutti voi. Pertanto, io e l’Avv. Pasta chiediamo a chiunque stia attendendo il rimborso dall’Agenzia delle Entrate di contattarci all’email scrivimi@michelecapaccioli.it e di raccontarci la loro storia. 

Diffido l’Agenzia delle Entrate a pubblicare il contenuto di tutte le mie corrispondenze spedite via posta e via email riguardanti la richiesta di rimborso in quanto contenenti dei dati sensibili e per motivi di privacy, come qualsiasi altro contenuto lesivo della mia onorabilità in qualità di persona, della mia reputazione e della mia dignità personale. 





Immagine e testo di Michele Capaccioli – Riproduzioni concesse citando la fonte

  









PUBBLICATO DA


Ciao a tutti! Sono Michele Capaccioli e ho una passione: la Politica, quella con la "P" maiuscola. Una compagna alla quale mi sento legato da un forte senso civico.
 
 

PER COMMENTARE ED ESPRIMERE LA TUA OPINIONE. NOTA BENE

Come internauta e utente del sito, desidero che tu sappia di essere il benvenuto.
Soprattutto prima di commentare e di esprimere la tua opinione, vorrei, però, che tu prendessi
visione di tutti i regolamenti di questo Sito Web, in particolar modo del
Regolamento del “Forum” dei commenti. Commentando, dichiari di aver letto e accettato
tutte le policy di Michelecapaccioli.it.

L'indirizzo email non sarà pubblicato. Per pubblicare il tuo commento, inserisci almeno nome,
email, commento e clicca su "Pubblica Commento".

COMMENTA ED ESPRIMI LA TUA OPINIONE


COMMENTI


Nessun commento

scrivimi

Se hai delle domande da porre, delle osservazioni o segnalazioni da fare, non esitare a contattarmi.




Contattami all'email scrivimi@michelecapaccioli.it