Categorie

I miei ultimi articoli

Non guardo a quanto sia stata sofferta questa partita al Vélodrome contro il Marsiglia, ma al risultato finale fuori casa che va più che bene per l’Atalanta.
Dopo il 4-1 rifilato alla Fiorentina, a Bergamo, nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, che ha valso la finale a Roma del 15 maggio, l’Atalanta va in doppia cifra contro l’Empoli con un 2 a 0 da applausi.
L’Atalanta vince sul campo del Monza per 2 a 1 grazie ai goal di Charles De Ketelaere al 44esimo e di El Bilal Touré al 72esimo. Sono 3 punti importantissimi in chiave Champions: la Dea è al momento sesta, a 54 punti, con una partita da recuperare contro la Fiorentina, preceduta dalla Roma con 55 punti e dal Bologna con 59. Anche la Roma deve recuperare una partita, quella contro l’Udinese, e domani ci sarà lo scontro diretto tra i giallorossi e i rossoblu emiliani.
All’andata, uno 0 a 3, grazie mille, ma che dico, tremila a te. Questa sera era già storia, ma ci hai portato ben oltre, verso una semifinale inspiratoria. Stiamo scrivendo qualcosa di importante, e tutto questo è ancor più appassionante. Se leggenda sarà, la vivremo in tutta la sua eccezionalità.
L’Atalanta ha pagato e sta pagando in campionato l’impegno in Europa League contro il Liverpool. Se da una parte saremmo stati tutti più contenti qualora la Dea avesse vinto questa sera contro l’Hellas Verona, dall’altra dobbiamo esserlo ancora di più perché i ragazzi sono in corsa persino in una competizione europea, per giunta grazie allo 0-3 sul campo del Liverpool.
Per la seconda volta, l’Atalanta espugna Anfield, eguagliando Barcelona e Real Madrid nelle coppe europee. Il Barcelona vinse per 3-1 in Inghilterra, nel lontano 20 novembre 2001, grazie alle reti di Kluivert, Rochemback e Overmars che risposero all'iniziale vantaggio del Liverpool siglato da Michael Owen. I blaugrana si sono poi ripetuti quasi 6 anni più tardi, il 6 marzo 2007, vincendo per 1 a 0 con Gudjohnsen. Quella rete non fu però sufficiente per il passaggio del turno di Champions League perché i Reds si erano già imposti per 2-1 al Bernabeu. Il Liverpool, quell'anno, si fermò solamente in finale contro il Milan.
L’Atalanta è uscita sconfitta a Cagliari per 2 a 1. I rossoblù hanno saputo ribaltare lo 0-1 iniziale di Scamacca ed uscire dalla partita con 3 punti pesanti nella lotta salvezza in Serie A. Dall’altra parte della Manica, il Liverpool ha agguantato il pareggio all’84esimo a Manchester, contro lo United. La conseguente opportunità di rosicchiare almeno 2 punti al Bologna, bloccato sullo 0 a 0 dal Frosinone, è persa, ma la partita di oggi può essere vista come la possibilità di voltare pagina.
Impó per ü l’ fa mal a nissü: sembra essere anche questa la regola valida non solo nella rotazione delle segnature della Dea, ma anche nei ruoli. Sembra essere anche questa la regola che ha portato alla magica vittoria contro il Napoli, al “Maradona”, per 3 a 0, e ai 3 punti molto pesanti per l’Atalanta e per la sua classifica, considerando persino il modello di calcio sostenibile che la Società persegue oramai da anni, accompagnato, per l’appunto, dalla capacità di Gasperini di far ruotare i giocatori.

sei un bergamasco o una bergafemmina e hai un progetto sportivo e culturale da propormi? contattami.

Blog

Motorsport

Bergamo

Fotografia

Statement

 

Copyright © 2023-2024 Michelecapaccioli.it Tutti i diritti riservati. Salvo previa espressa autorizzazione scritta da parte dell’autore e proprietario del sito web, è vietata la copia, la riproduzione, la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti, delle immagini e dei video in ogni forma. I contenuti non di proprietà sono stati pubblicati con l’assenso dei rispettivi autori o, in mancanza di palesi restrizioni nel loro utilizzo, con la citazione della fonte.

Privacy Policy Cookie Policy